venerdì 10 luglio 2009

ESCLUSIVO: CARLO PASTORE COPIA

Altra notizia bomba.
Succede infatti questo: Carlo Pastore copia. Carlo Pastore ci copia.

Infatti l'editoriale di Pastore su Rockit speciale è UGUALE alla parte introduttiva della rubrica Scanner su Rumore di questo mese. Uguale, parola per parola. Pochi cazzi, anche un bambino se ne accorgerebbe.

Come ha fatto a fare una cosa del genere? Ha talpe in redazione? Lurka Sceneboot? È un fenomeno paranormale?

Non si sa, ma tanto è inutile parlarne. Ha copiato e basta. Ecco il prove schiacchianti:

(Scanner di questo mese)

Tempi bui. Di quale futuro parliamo? Questo eterno presente non ha né consapevolezza storica né prospettive per l’avvenir. Eppure The Future Is Unwritten. Gerontocrazia e paratassi ci impediscono di arrivare dove potremmo: l’unica soluzione è disegnare microsistemi sostenibili nell’attesa che i movimenti sismici riassettino il magma. Basta parlare. Basta farsi abbagliare dai situazionismi e dal marketing intelligentoide. Costruire sistemi interallacciati, crossando più di quanto faceva Pessotto, a costo di rischiare il suicidio. Essere intermediali, non avere paura di portare sé stessi in luoghi avversi, capire i meccanismi e piegarli al proprio messaggio. Se i proiettili sono un flusso continuo, o stai in trincea o voli più alto. Vogliamo giorni migliori, Giorni Dorelli e sopratutto Gloria Guida. Se leggi il bel volume in cui Luca Frazzi commenta i testi dei Clash il paragone con quel ’98 è pauroso. Il contesto socioculturale drammaticamente simile. I Clash non ebbero paura e firmarono per ..la CBS..: se il messaggio non passa dal centro muore, non arriva alla periferia. Scanner Italia è la forza del disordine periferico che ama la dittatura, e voi lettori che mandate dischi illusi dal box in basso a destra andate colpiti per essere educati perchè siete i Ministri paragonati ai Sepultura. Perché in questa war for territory chi dimentica le proprie roots bloody roots è condannato a rileggere questo pezzo per l’eternità: tempi bui. Di quale futuro parliamo? Questo eterno presente non ha né consapevolezza storica né prospettiva per l’avvenir. Eppure The Future Is Unwritten. E allora Scanner è il solito Cavalera dell’apocalisse che vi porta to a place where we shall find our.

(Editoriale di Rockit a cura di Carlo Pastore che su Mtv parla dei Lost e poi vuol dare lezioni su cosa è il DIY)


Visto? Uguale pari pari. IDENTICO.

È uno scandalo. Lasciamo al lettore medio la facoltà di giudicare e trarne le proprie conseguenze. Anche (e soprattutto) stavolta Carletto l'ha fatta nel letto.

4 commenti:

xnerdx ha detto...

Copiare, copiare, copiare, preferisco il rumore del mare.

Anonimo ha detto...

vi spacco il culo (Baustelle)

Anonimo ha detto...

https://twitter.com/carlopastore/status/2516307942



L'ha presa male...

Claudia ha detto...

Pastore è il classico fighetto pseudo alternativo che mi starebbe sul pene, se ce l'avessi. Pensavo avesse toccato il fondo con Tocca a Noi, ma copia pure..che sfigato.